Make-up


CHIARA FANTIG    Beauty Consultant per Luukmagazine, Esperta di Bellezza e Make-Up del Volto. Nello SPAZIO TRUCCO di Bois De Rose, CHIARA dedica tempo alla sua attività di Truccatore e propone il Personal Make-Up e  prodotti dei marchi di  ELLIS FAAS e DAMIEN DUFRESNE, in esclusiva per l’Italia. Visitate il suo sito…

WWW.CHIARAFANTIG.COM

Il Make Up Ellis Faas

Per iniziare a scrivere questo post ci ho messo un po’ stasera perchè le cose che volevo raccontarvi sono tante ( e fin qui, niente di strano!) ma soprattutto sono tutte originali, sono una dentro l’altra, come una matrioska!
Procediamo con ordine: curiosando nel mondo del make up on line, mi sono imbattutta in un marchio che, onestamente, non avevo mai sentito prima: Ellis Faas. E’ olandese e porta il nome della sua ideatrice, una make up artist, anche fotografa, che ha elaborato un concetto del make up molto originale e diverso dal solito.
I colori del suo make up sono tutti  ispirati ai colori che esistono naturalmente nel nostro corpo (Human Colours): il sangue, la pelle, l’iride degli occhi, le labbra, i capelli… il concetto poi si evolve in modo quasi filosofico:  i colori del nostro corpo si mescolano, si sovrappongono e si trasfigurano nel make up …la natura si eleva ad altro e diventa arte, stravaganza, teatro, creatività.

Altra particolarità del make up Ellis Faas è la texture: tutte le textures sono liquide o powder-to-cream e sono confezionate in un packaging che simula i proiettili di un fucile! Sono delle penne, in realtà, tutte uguali fra loro; cambia solo l’applicatore che si fa pennellino per le labbra, floccatino per l’ombretto, scovolo per il mascara, pennello per il fondotinta…Basta ruotare la parte finale della penna e il colore imbibisce l’applicatore anche qui il concetto si evolve: le penne si inseriscono in un “tubo” compatto e ordinato che diventa una sorta di beauty compatto, pulito, pratico ed essenziale.

Io ho scritto per avere qualche info ed Thijs Faas mi ha mandato una campionatura da provare, e meno male!, perchè io ero un po’ così, mi sembrava un bel concetto di design ma dentro di me dubitavo un po’ in merito alle performances. Invece i prodotti sono buonissimi! L’ombretto (Creamy Eyes) è molto morbido (polvere in crema), si stende che è una meraviglia, buona tenuta, molto pigmentato e coprente. Me l’ha mandato nel colore E105, un marrone tortora, che, combinazione, quest’anno è perfetto per gli abbinamenti dei miei vestiti e accessori! Il Milky Eyes invece ha un applicatore floccato, me l’ha inviato in uno stupendissimo color blu-grigio, perfetto per gli occhi azzurri, la texture è sempre cremosa ma meno coprente, è più indicato per il giorno. Il primo è perfetto per un trucco più sofisticato, da sera (dramatic look). Il rossetto è fluido e lucido. Anche i rossetti si dividono a seconda del tipo di applicatore e dal livello di coprenza delle textures: il creamy lips con floccatino, molto coprente e ricco di pigmenti, il Glazed Lips con il pennellino invece è un gloss e il milky lips è una via di mezzo tra i due. Il mascara ha lo scovolo con setole che allungano e separano le ciglia. La gamma è completa e comprende anche fondotinta, correttore e blush. Il coperchio del beauty-tubo si svita e inrealtà racchiude la cipria in polvere (unico prodotto con texture non liquida).  Tutti i colori della collezione Ellis Faas sono accesi, vivaci, lucidi e le texturse sono corpose, ricche e molto pigmentate. Sono tutti senza profumazione.

Altro motivo per cui ve ne parlo, e che mi ha convinto ancora di più, è l’iniziativa benefica per i bambini che si trovano in aree di guerra. L’iniziativa si chiama Make up not war: chi ha utilizzato il make up Ellis Faas potrà portare le “penne”usate, ormai vuote, presso un negozio che vende la gamma E.F. o spedirle a
FAAS ELLIS “Make Up Not War” - PO Box 15.593 - 1001 NB Amsterdam -Paesi Bassi.

Queste penne verranno utilizzate da artisti (fotografi, scultori, designers) per farne delle opere d’arte che verranno esposte e vendute all’asta. L’intero ricavato verrà devoluto a Warchild: www.warchild.org. che lo utilizzerà per sviluppare iniziative e programmi a sostegno dei bambini che si trovano a vivere in zone colpite da guerre.

In Italia l’unico negozio che vende i prodotti Ellis Faas, e questo è l’ultimo punto non meno importante perché lo trovo graziosissimo è Bois de Rose, a Udine, un negozio che vende solo rose e rossetti.… ma non è incantevole?????

Raffaella: www.oltreilcorso.com

rossetti1011

rossetti21

MAKE UP NEWS _ CIGLIA FINTE / BRILLANTINO

Esclusiva per Bois de Rose :  POSA DI CIGLIA FINTE
Fantastiche per  Eventi Speciali, Matrimoni Creativi,
Feste e Appuntamenti Notturni e altro…………………
Solo su appuntamento boutique Bois de Rose………

SONO FAVOLOSE :  VISTE A LONDRA

luukmag1Ventata di novità, colore e creatività per le rubriche beauty di Luuk Magazine.
Chiara Fantig – make up artist – ci condurrà, attraverso il suo occhio attento alle tendenze italiane e mondiali, alla scoperta dell’arte del maquillage, ci svelerà trucchi e segreti per giocare con ombretti e rossetti, fondotinta, ciprie e chi più ne ha ne metta.
Mesdames, con Chiara le regole d’oro del make up saranno alla portata di tutte noi!
Il primo appuntamento? Lunedì 6 febbraio.
Vi aspetto,

Barbara Micheletto Spadini

Chiara Fantig italiana per origini, famiglia, cuore, cultura e spirito sceglie, da giovane, l’Inghilterra e Londra, dove inizia a scoprire la vastità dei processi creativi. Poi, il colpo di fulmine per Parigi, dove scopre l’universo della moda, della bellezza e del design. Nella capitale francese costruisce un’attività professionale molto florida, che la porterà ad essere Art Director e Responsabile Creativa per Maquillage di marchi internazionali come Nina Ricci, L’Occitane, Strand Cosmetique, VH Cosmetiques, Gamma Croma. Da Parigi allarga i suoi orizzzonti professionali ed inizia una intensa collaborazione con la azienda di cosmetici Faberlic e la Russia.
Dopo 25 anni di ricca vita metropolitana lascia Parigi, dove mantiene alcune prestigiose consulenze, e ritorna nella terra di origine per concretizzare il suo sogno. Nel 2008 apre a Udine uno spazio che non si era mai visto prima: ‘Bois de Rose’, in cui confluiscono le sue attività di color designer e make up con quelle della decorazione floreale.
chiara-fantig-per-luukmagazine6

«Com’era la sposa ?» sicuramente questa é la domanda più sentita dopo un matrimonio. Curiosità e aspettative legate principalmente al «look» della sposa, al suo abito, al suo bouquet, al suo parrucco e, non di meno, al suo TRUCCO.

UNA SPLENDIDA GIORNATA:  LA SPOSA , protagonista assoluta di questo giorno e di questo evento così importante, deve  essere «BELLISSIMA» , una bellezza intensa, sensuale, affascinante, suggestiva, intrigante. Questa giornata deve essere un viaggio delle emozioni, le più profonde. La sposa nel giorno del suo matrimonio deve essere la più bella copia di se stessa, conservando e non alterando l’aspetto che la caratterizza quotidianamente.
Sappiamo che il trucco é un artificio estetico, connesso al gusto, all’aspetto fisico della sposa, al carattere, al vestito che si indossa, al tipo di atmosfera da creare. Ci sono alcune regole che sarebbe opportuno seguire e affrontare con l’aiuto del truccatore esperto per risolvere certi problemi estetici più comuni. Il trucco da realizzare va studiato, stilizzato e provato qualche settimana prima del giorno importante.

PURE BEAUTY – I  QUATTRO COMANDAMENTI
In quel giorno il trucco avrà quattro funzioni e obiettivi prioritari:
CORREGGERE nascondendo le imperfezioni della pelle
ABBELLIRE valorizzando i punti forti del viso
RENDERE FOTOGENICHE  ridisegnando l’armonia del volto
DURARE TUTTO IL GIORNO scegliendo i cosmetici più adatti

UNO STILE CHE IL TEMPO NON CANCELLA
Piccolo programma di bellezza da pianificare :
-non truccarsi da sole
-affidarsi all’esperienza di un professionista
-scegliere un trucco che rispetti il fisico
-scegliere un trucco che rispecchi la personalità
- osare anche con la fantasia
- fare una o due prove trucco per avere un confronto
-fare la prova trucco con quella dell’acconciatura
-fare la prova trucco dopo aver scelto l’abito
-persuadere anche lo sposo ad un trucco specifico

STEP BY STEP lezione di trucco e consigli pratici per non sbagliare
-uniformare il colorito per illuminare la pelle scegliendo il fondotinta corretto
-illuminare e delineare il contorno occhi per attenuare le occhiaie
-correggere macchie indesiderate per ottenere una base perfetta
-affilare o arrotondare le guance per un incarnato sofisticato
-pettinare le sopracciglia definirle e disegnarle se serve
-ingrandire o allungare  gli occhi con l’ombretto  per enfatizzare e valorizzare lo sguardo
-dare volume e definizione delle ciglia con il mascara  per definire lo sguardo e dargli profondità
-ridisegnare il contorno labbra verificando la loro proporzione
-illuminare le labbra con un tocco di luce e colore

AUGURI AGLI SPOSI…CON DOCCIA DI CONFETTI!!!

Chiara Fantig, Make-up Artist

chiara-fantig-per-luukmagazine1

Il consiglio della Make up Artist
Il verde con libertà senza freno : salvia, mela, giada, smeraldo, acqua, menta – La Jeune Fille en Vert – Tamara de Lempika- 1927. Il verde é adatto per ombretti, matite, eyeliner, mascara, gloss e smalti.
Per le giovani anche i toni più saturi e frizzanti, per le signore i toni più soft e luminosi.
Con il Verde si può giocare senza paura di essere eccessive basta preparare l’incarnato con un fondotinta leggero e luminoso. Per la zona occhi il verde può essere accostato ai blu, ai gialli, ai ramati, ai bianchi e ai neri. Per la zona labbra scegliete un’arancione, un beige, un’albicocca , un rosa antico, un marrone o un rosso sangue.
Mesdames: non dimentichiamo che il verde rappresenta il simbolo della libertà d’azione e del gioco.

Chiara Fantig – Make Up Artist

chiara-fantig-per-luukmagazine2

Wild wild lashes, la fantasia dello sguardo portato in primo piano con ciglia esagerate, materiali incredibili, motivi stampati, effetti e decori speciali per divertirsi con le ultime creazioni.
A me gli occhi – La grande tendenza quest’anno é valorizzare gli occhi  andando oltre,  l’importante é dare volume, definire, ingrandire, allungare, infoltire le ciglia.
Malizia e bon ton – Per le più timide o classiche ci sono ciglia finte di effetto naturale oppure a ciuffetti ancora più discrete. Per un risultato charming, applicare tanto mascara sia sopra sia sotto e completare il trucco con una matita nera stesa lungo tutto il bordo della palpebra superiore e inferiore. Per aprire lo sguardo: finire il make up con un tratto di eyeliner. Per uno sguardo profondo: aggiungere una nuance morbida di marrone o grigio. Per uno sguardo glamour scegliere un ombretto nero o blu e aggiungere il khôl all’interno dell’occhio.
Stravaganza e decoro – Per tutte coloro che hanno voglia di mood pop, notturno, retro charleston o twiggy,  glitter , rasta, ipermoderno,  libera interpretazione e sperimentazione c’é solo l’imbarazzo della scelta.  Per un trucco speciale shocking  usare cromie pop con ombretti con contrasti cromatici. Gli ombretti o eyeliner sopra o sotto possono essere turchese,  viola,  verde prato, arancio,  giallo,  bianco,  fucsia,  più stilizzato e grintoso se abbinato al nero.
Step by step – posa: adattare la frangia delle ciglia finte all’occhio e tagliare alla lunghezza giusta. L’applicazione si fa di fronte allo specchio, meglio sedersi, con i gomiti appoggiati, la frangia si applica sugli occhi abbassati, con le ciglia già truccate con il mascara alle estremità. Mettere una puntina di colla cosmetica sulla base delle ciglia finte e fissarle sulla pelle alla radice delle ciglia esistenti. Le ciglia finte sono riutilizzabili, basta togliere la colla, pulirle e rimetterle nella loro scatola.
Consigli preziosi: puntare a un incarnato perfetto, riscaldato sulle guance, non esagerare con  cipria e correttore.  Enfatizzare l’arcata sopraccigliare e definire la rima infracigliare. Per dare corpo alle labbra, delineare i contorni con un pennello e riempire con un rossetto naturale nude o leggermente vivido.
Elias Canetti  “Gli occhi molto belli sono insostenibili, bisogna guardarli sempre, ci si affoga dentro, ci si perde, non si sa più dove si é…”

Chiara Fantig – make up artist

chiara-fantig-per-luukmagazine3

Sono ormai un paio di stagioni che si sente il desiderio di creare, stupire e celebrare il trucco come forma d’arte non solo per il viso ma anche per il corpo. I make-up artist creano e disegnano sulle modelle combinazioni di motivi d’ispirazione etniche, astratte o futuristiche  e aggiungono materiali come piume, garze o cristalli Swarovsky. Tutto diventa magia e incanto. Il nuovo «make- up » deve essere considerato e indossato con sensualità come un accessorio moda, da abbinare agli abiti proprio come braccialetti, anelli e collane.

CRISTALLI SWAROSKY ALL-OVER
Le creazioni make -up viso e corpo arricchite da cristalli diventano magiche perché illuminano le donne e ne sublimano la loro bellezza e la loro femminilità. Il make-up diventa una vera reinterpretazione, un’innovazione davvero irresistibile. Esistono tantissime forme e colori c’é solo l’imbarazzo della scelta.

SCEGLIERE IL LOOK
Ogni donna può interpretare e creare applicazioni molto personali, basta avere un pizzico di fantasia e tanta voglia di divertirsi. Sul corpo si può fare di tutto, da piccole applicazioni di cuoricini, gocce o stelline a quelle un pochino più complicate e decorative. Sul viso bisogna  affiancare e rimanere in armonia con il make-up base scelto.

Look sensuale: cristallo trasparente, nero o dello stesso colore del rossetto fa vibrare la zona labbra.
Look intrigante: cristallo trasparente, nero o dello stesso colore dell’iris regala un tocco di malizia alla zona occhi.
Look glamour: cristalli colorati e trasparenti soli, a gruppo o abbinati a tatuaggi arricchiscono e enfatizzano  tutta la zona corpo

APPLICAZIONE PERFETTA
Per un’applicazione corretta e precisa servono pinzette e colla per ornamenti per viso e per corpo.  Vanno applicati solo sulla pelle pulita. Per togliere e ripulire bastano acqua o struccante. I cristalli possono essere usati più volte.

CITAZIONE & CURIOSITA’
Psicologia e dottrina della sensazione. La luce ha una funzione operativa, è il medium attraverso il quale l’anima agisce sul corpo permettendogli di muoversi e di avere sensazioni. In una prospettiva essenzialmente agostiniana, ove la sensazione è il manifestarsi all’anima di una passione subita dal corpo, il medium luminoso permette il collegamento fra sostanza spirituale (anima) e sostanza materiale (corpo);
www.unisi.it/ricerca/prog/fil-med-online/autori/htm/giovanni_rochelle.htm
Etc, etc, etc…

Chiara Fantig  – make up Artist

chiara-fantig-per-luukmagazine4

Le vetrine delle più belle boutique presentano, propongono ed espongono diverse collezioni di elegantissimi copricapo fatti per essere indossati e sfoggiati come simbolo di stile, di personalità e carattere. NO DOUBT, il copricapo se fantasioso diventa un vero ORNAMENTO, soprattutto se arricchito di pizzi, di piume, di fiori o altri materiali insoliti.  Indossarlo richiama l’attenzione e attira lo sguardo perché regala sicuramente un’aria affascinante, ricercata e fashion. Di fatto, quando si decide di indossare un copricapo, occhi, bocca e pelle del viso sono indubbiamente in primo piano, di conseguenza il trucco deve essere preciso e ponderato.

Regole base per non sbagliare il trucco:
UNO: l’incarnato sarà curato, luminoso leggermente opaco.
DUE: valorizzare occhi o bocca – mai entrambi – il protagonista sarà uno solo.
TRE: scegliere il trucco adatto al proprio viso,  rispettando lo stile del copricapo e dell’outfit.

…nelle ultime sfilate le labbra sono state le protagoniste, scarlatte, cioccolato o fragola.

TUTTO PELLE Copricapo mignon colore pastello
L’incarnato sarà leggero e impalpabile quasi un nude, fard morbido e rotondo con riflessi iridescenti, nuances sofisticate per gli occhi sui toni del rosa antico e dell’oro, rossetti di tutti i colori soft.

TUTTO OCCHI Micro fascinator glamour con brillanti, perle o piume
Make-Up intenso femminile, incarnato rigorosamente opaco e omogeneo, sopraciglia ben in vista. A) Smokey eyes monocolore grigio inchiostro, ciglia extra, rossetto chiaro o B) eyeliner, ciglia extra, ombretto luce e rossetto acceso per le labbra.

TUTTO LABBRA Copricapo mignon colore acceso
Make up che gioca sui punti luce, sopraciglia ordinate, full mascara ben definito, nuances morbide sugli occhi, colore acceso sulle labbra.

CURIOSITA’ DAL MONDO-CAPPELLI DELLE DONNE DI AKHA
Monete, palline d’argento, perline, pon-pon e fili di lana colorati: tutto fuorché poco appariscenti, i tradizionali cappelli delle donne Akha, una popolazione che vive nelle montagne della Cina ma anche in Laos, Myanmar e nord della Thailandia, hanno un significato che va al di là della semplice moda. I vari tipi di decorazione denotano la località di appartenenza ma anche lo status della proprietaria. Quando una giovane é pronta per il matrimonio indossa lo strano copricapo e si sceglie un marito. La cerimonia si svolge a casa dello sposo dove la coppia vivrà almeno fino all’arrivo del primo figlio. Il divorzio e la poligamia sono ammessi e un uomo può arrivare ad avere anche quattro mogli, con relativi cappelli.

Chiara Fantig – make up artist

Foto:Matthias Parillaud

chiara-fantig-per-luukmagazine5

Collezioni moda Sportive e Ultra Sportive sono state portate in passerella da numerosi stilisti a Milano, a Londra, a New York….(P/E 2012), lo stile ACTIVE-SPORT farà sempre più parte delle nostre vite.  La vita per molte donne é più che frenetica, si é spesso di corsa, si hanno sempre troppe cose da fare. La moda, però, ha saputo mettersi al passo con i tempi e gli stilisti  come Victoria Beckham, Vera Wang, Bybloss, Costume National, Krizia, solo per citarne alcuni, hanno creato e proposto linee geometriche, tagli comodi, tessuti tecnici, scarpe con tacco basso, dettagli fluo, zip a vista, tasche, cappucci, ginocchiere, visiere….. se vogliamo essere SPORTIVE fino in fondo  e coerenti con il nostro LOOK anche il make-up seguirà questo trend per diventare un  GIOCO divertente, stimolante e libero.

BEST PRODUCTS IN THE BAG La mia scelta per questo tipo di trucco sarà basata principalmente sulle texture innovative, più adatti saranno i FARDS GRAS e i FARDS CREME con una preferenza per i colori luminosi, freschi ma intensi. L’applicazione dei prodotti sarà molto più libera, giocheranno  le mani, dal fondotinta all’ombretto al lipstick tutto deve essere leggero, sfumato ma affermato nelle nuances.

INCARNATO RADIOSO L’incarnato sarà effetto nudo, impalpabile. Il fondotinta o correttore avrà una copertura naturale e un pò satinata : Skin Veil di  ELLIS FAAS, Fond de Teint Stick o Stick Corecteur di SHISEIDO.

OCCHI  VIVACI  Il trucco dell’occhio sarà cremoso, sfumato e lucente con il mascara ben distribuito, omogeneo che separa e allunga; sopracciglia pettinate con un gel incolore: Ombres à Paupiere Creme Longue Tenue di NARS; Mascara Zoom Longue Tenue di MAC;  Creamy Eyes/Milky Eyes di ELLIS FAAS.

LABBRA ESALTATE  Le labbra saranno tinteggiate di nuances intense-tenuta estrema, arancio o rosso ciliegia, guai a perdere la femminilità: Prime Lèvres, Pro Longwear Lipcream, Couleur Lèvres Longue Tenue, Rouge à Lèvres Mattene MAC PRO.

UNGHIE Irrinunciabili nuances di tendenza: rosso, viola, giallo e blu. Scegliere formule a base di resine naturali: Collistar, Mac, Mavala, Chanel.

PENSIERI «Lo  Sport consiste nel delegare al corpo alcune delle più elevate virtù dell’animo» Jean GIRAUDOUX